CoopUP Bologna: chi sono i partecipanti della 6° edizione

Giovedì 4 febbraio inizia ufficialmente la IV edizione di CoopUP Bologna che, purtroppo, quest’anno si svolgerà, almeno inizialmente, online.

Non mancheranno però i momenti di confronto: l’obiettivo di Kilowatt, che cura il percorso, sarà comunque quello di creare una community che favorisca lo scambio e l’interazione tra i team partecipanti, in ottica di beneficio collettivo e secondo la logica dellincubazione di ecosistema su cui si basa l’intero percorso.

Come anticipato, la call per la IV edizione si è conclusa con il massimo della partecipazione mai registrato: dopo 2 giorni di formazione su proposta di valore e identità lo scorso 21 e 22 gennaio, sono state selezionate 9 idee di impresa che avranno accesso all’intero percorso. Conosciamole meglio!

SETTORE DI RIFERIMENTO >> CULTURA

  • Panico Concerti: società indipendente che si occupa di musica attraverso l’organizzazione di concerti ed eventi, edizioni musicali, discografia e management artistico. Lavora con artisti come IOSONOUNCANE, Maria Antonietta, Colombre, Julie’s Haircut. Gestisce il catalogo di Trovarobato, storica etichetta italiana, e di Needn’t e opera come editore musicale iscritta presso SIAE. È co-produttrice del festival Tutto Molto Bello e collabora stabilmente con il Primavera Sound di Barcellona come consulente in Italia per lo scouting e la comunicazione in Italia.
  • Elastico: associazione culturale e factory artistica nata nel 2011 come spazio espositivo. Ha fatto della creatività, spontaneità, sinestesia e accoglienza il proprio manifesto. L’emergenza Covid ha bloccato ogni attività e costretto l’associazione ad abbandonare la sede in via Arcoveggio, ma la nuova missione è quella di trovarne una nuova per migliorare e potenziare lo spazio dedicato al coworking, attivare laboratori dedicati alla moda, offrire un servizio di bar e ristoro, attivare progetti di formazione e collaborazione con scuole ed enti di promozione artistica.
  • Casa Fellini: il progetto si propone di trasformare la casa dei nonni di Federico Fellini, dove il regista ha trascorso l’infanzia e in corso di restauro, in un luogo per la comunità, di memoria e di cultura del territorio. Una Casa dove sviluppare eventi di residenza artistica, corsi di alta formazione cinematografica e di promozione culturale legati alle eccellenze territoriali e di oltre confine. Il progetto prevede anche la presenza costante nello spazio adiacente la casa di uno Chapiteau circense, location destinata ad ospitare spettacoli circensi, cinematografici e eventi di multipla natura, e la narrazione online su una piattaforma prevalentemente dedicata alle scuole

SETTORE DI RIFERIMENTO >> SPORT

  • Bologna Skate School: una scuola di skateboard nata con l’obiettivo di non limitarsi a insegnare una pratica sportiva, ma anche di trasmettere lo stile di vita e la cultura skate.
  • OfficinAcrobatica: il progetto vuole creare a Bologna un centro di riferimento per l’acrobatica aerea e le arti performative: formazione, ideazione artistica, socialità e salute attraverso le discipline aeree del circo contemporaneo.

SETTORE DI RIFERIMENTO >> SERVIZI

  • Il Lato B di Bologna: è una guida indipendente alla città che tutti pensano di conoscere, ma che nessuno conosce davvero, soprattutto i bolognesi. L’obiettivo è raccontare la città dal punto di vista di chi la vive tutti i giorni e accompagnare chi arriva a Bologna a scoprire i segreti che nasconde. Il progetto nasce da un’intuizione delle fondatrici nel cortile di una birreria fuori dal centro, mentre si domandavano perché non c’erano mai state prima.
  • StrayDog: è progetto internazionale nato nel 2015 con l’intento di documentare e studiare le diverse realtà nel mondo dove i cani vivono ancora in uno stato di libertà, ai confini degli insediamenti umani. L’obiettivo principale dell’associazione è quello di analizzare, sia a livello teorico che pratico, i diversi aspetti legati alla coesistenza tra specie in libertà, allo scopo di creare i presupposti per una pacifica convivenza.

SETTORE DI RIFERIMENTO >> SOSTENIBILITÀ

  • Arcowood: è specializzata nella progettazione e realizzazione di strutture e allestimenti in legno. L’idea nasce nel 2018 e l’impatto delle installazioni realizzate è evidente soprattutto nelle sfere ambientale, sociale e tecnologica; costruire significa infatti alimentare un ecosistema artigiano e sviluppare un modello di impresa sostenibile ed orizzontale, sempre aperto alla collaborazione e al confronto.
  • Green Baby Box: la mission è quella di utilizzare prodotti riciclati e a basso impatto ambientale per la prima infanzia, grazie alla collaborazione con realtà locali e cooperative sociali. L’idea è nata da due neomamme con un profondo rispetto dell’ambiente e la volontà di fare qualcosa di concreto per garantire ai propri figli un futuro migliore. Welcome Baby Box non è solo un regalo speciale per la nascita di un bambino, ma una scatola dai molteplici usi realizzata con materiali riciclati ed eco-friendly.

Il percorso inizia il 4 febbraio e terminerà il 24 marzo; di seguito il calendario degli appuntamenti: 4 incontri formativi veri e propri e 3 MrWolf, celebri e immancabili momenti, pubblici e aperti a tutti, di problem setting collettivo, durante i quali una delle startup del percorso viene “analizzata” da professionisti esterni:

  • 4 febbraio, ore 14,00 – 18,00 | Impatto e Proposta di Valore
  • 16 febbraio, ore 14,00 – 18,00 | Business Model Canvas e benchmark
  • 24 febbraio, ore 18,00 -20,000 | Mr Wolf#1
  • 3 marzo, ore 14,00 – 18,00 | Prototipazione e validazione
  • 10 marzo, ore 18,00 – 20,00 | Mr Wolf#2
  • 17 marzo, ore 14,00 – 18,00 | Impatto, piano dei conti, modelli di governance e Business Plan.
  • 24 marzo, ore 18,00 -20,00 | Mr Wolf#3

Per aggiornamenti e informazioni: coopupbo@confcooperative.bo.it / gruppo Facebook.

Buon lavoro a tutti!

**

CoopUP Bologna è il percorso di formazione, networking e incubazione d’impresa, promosso da Confcooperative Bologna Kilowatt, in collaborazione con Emil Banca e Irecoop Emilia Romagna, con il sostegno di Fondosviluppo.

Nelle foto: Arcowood, Officina Acrobatica, Il lato B di Bologna, Casa Fellini, Elastico, Panico Concerti, Bologna Skate School, Stray Dog, Green Baby Box

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *